_____________________________________________________________________________________________________
FABIO LOCATI

E' il motore della "Machine", palpito primordiale e stile anglosassone, uno di quelli di cui "si Ŕ perso lo stampo" come direbbero i suoi coscritti della Guerra di Crimea.
Quattro quarti maiuscoli come scelta di vita, una maturazione musicale nel (micro) solco di John Bonham e Ian Paice sotto l'occhio paterno e benevolo dell'impareggiabile Lorenzetti e con la fraterna complicitÓ dei fratelli Maranza. Cotanta discendenza artistica non Ŕ per˛ sufficiente a spiegare l'originalitÓ dell'ispirazione del Maestro locati soprattutto nelle stecche di cui rivendica orgogliosamente l'esclusiva paternitÓ e sulle quali riesce a glissare con il sorriso lubrificante del top manager; ma si sa, stecche e tamburi sono l'essenza ultima della batteria ed il lubrificante l'essenza prima del top manager.
In buona sostanza: stecche, tamburi e PELLE, quella pelle percossa con tanto vigore da lasciar intendere alle migliori intenditrici che le buone maniere si riconoscono anche da un colpo assestato con cura.

 

_____________________________________________________________________________________________________
                  NOVITA': FABIO's EXTENDED BIO  THE BAND  |

TOUR  |

 NEWS  |

  DOWNLOAD

 | CONTACTS